← Torna al blog

Sticker Mule sbarca in Italia

Pubblicato da Anthony Constantino

Oggi abbiamo lanciato ufficialmente Sticker Mule Italia e ci sembra naturale spiegare com'è successo. 5 anni fa, quando abbiamo fondato Sticker Mule, la nostra visione non andava oltre gli Stati Uniti. Gestire attività a livello internazionale è complicato e noi eravamo una piccola startup. Ritenevamo che fosse meglio concentrarsi sullo sviluppo nel nostro paese e far conoscere Sticker Mule al maggior numero di persone possibile.

Il nostro background ci ha spinto a coinvolgere designer e sviluppatori, quindi abbiamo fatto del nostro meglio per entrare in contatto con questi professionisti. Non ci è voluto molto tempo per rendersi conto che Internet è internazionale e che molti dei migliori sviluppatori e designer vivono al di fuori degli Stati Uniti.

Per coinvolgere adeguatamente questi professionisti avevamo bisogno di offrire come minimo spedizioni a livello internazionale. Così inizialmente abbiamo contattato UPS per avere le tariffe, abbiamo aggiunto metodi di spedizione internazionali al nostro sito web e abbiamo pensato ingenuamente che fosse tutto lì. Poco dopo sono iniziate le lamentele: "il mio ordine è bloccato in dogana", "il mio ordine è in ritardo" "ho dovuto sborsare inaspettatamente 70 € per sdoganare il pacco." Abbiamo così scoperto che per vendere a livello internazionale non basta aggiungere i metodi di spedizione internazionale al sito web.

Alla fine abbiamo sviluppato la nostra roadmap su come diventare un'azienda di e-commerce internazionale. La roadmap ha indirizzato i nostri progressi e senza clamore abbiamo apportato numerosi miglioramenti per aiutare i nostri clienti internazionali, tra cui:

  1. Spedizioni in tutto il mondo, rapide e tracciabili.
  2. Sdoganamento degli ordini senza problemi.
  3. Eliminazione dei dazi all'importazione (li paghiamo noi per i clienti).
  4. Riduzione dei costi di spedizione in tutto il mondo.
  5. Introduzione della spedizione gratuita per l'Europa occidentale.
  6. Supporto del sistema metrico.
  7. Supporto dell'euro.

In questo percorso, anche il nostro team è diventato internazionale. Oltre il 50% del nostro core team vive al di fuori degli Stati Uniti. David North è con noi fin dall'inizio e vive in Inghilterra.

Brian Quinn lavora dall'Irlanda. Lucas Húngaro è in Brasile. Inoltre Andrea Giannangelo e Stefano Di Luca sono in Italia. Abbiamo già assistito a una crescita straordinaria a livello internazionale; anno dopo anno cresciamo più velocemente all'estero che nel nostro paese d'origine e la crescita accelererà con l'implementazione della nostra roadmap.

Si direbbe che siamo diventati internazionali per caso, ed è proprio così. Non avevamo intenzione di avere un team internazionale o di vendere all'estero. La nostra unica intenzione era creare un'incredibile esperienza del cliente e invece ci siamo espansi oltre gli Stati Uniti e abbiamo assunto le migliori persone al mondo laddove erano necessarie per perseguire questo obiettivo.

A dire il vero anche la nostra espansione internazionale in Italia è iniziata per caso. Una sera mi sono imbattuto nel sito di Unixstickers e ho iniziato a chattare con Stefano Di Luca, un ragazzo italiano. Non ho dovuto chattare a lungo con Stefano per rendermi conto che sarebbe stato bello lavorare con lui, così ci siamo tenuti in contatto.

Alla fine ci ha presentato il suo socio, Andrea Giannangelo, e anche lui ci ha fatto un'ottima impressione. Abbiamo capito subito che volevamo Andrea e Stefano nel nostro team e mi piace pensare che loro avessero capito subito che gli sarebbe piaciuto lavorare con noi. Pochi mesi dopo è nata Sticker Mule Italia. Non abbiamo deciso quale sarà il prossimo paese, ma se sei interessato a unirti al nostro viaggio stiamo assumendo. :-)

← Torna al blog

Ti piace questo post? Sottoscrivi via Twitter o RSS.